•   
    •   


edizioni elettroniche: il giusto equilibrio tra il self publishing e le scelte dell'editore!


COLLANE   

    •  
    •  
    • COLLANE
    •  


    NEWS
    • L'estetica della forma musicale in Eduard Hanslick
      Giorgio Armato
      Il saggio si propone di esaminare il concetto di forma musicale e i vari significati che è possibile attribuirvi in base ai diversi contesti in cui Hanslick se ne serve. In che senso nell'opera musicale si può distinguere una forma da un contenuto? Perché il musicologo praghese dà fondamentale rilevanza alla prima? Esistono leggi nella costruzione formale del materiale sonoro? Queste sono le fondamentali questioni rispetto alle quali si definisce la posizione di Hanslick.

      Numero pagine 269
      Formato: pdf + epub + mobi
      ISBN 9788897527251 Anno 2014
      National Bibliography Number in fase di assegnazione
    • Prezzo ebook € 5


    • Giorgio Armato
      Giorgio Armato è pianista, compositore, studioso di estetica musicale e docente di filosofia al liceo. Diplomatosi al Conservatorio 'V. Bellini' di Palermo, si è poi perfezionato alla Musikakademie di Tübingen. A Palermo ha conseguito nel 1993 la laurea in filosofia e nel 2008 il dottorato in 'Estetica e Teoria delle Arti'. Tra il 1998 e il 2004 ha svolto attività di ricerca alla Friedrich-Alexander Universität di Erlagen e scritto la monografia Der stoische Immanenzbegriff (Berlino 2005)
      Italia
      Anno di nascita1969
      Vedi tutte le pubblicazioni di questo autore
    • QUARTA DI COPERTINA
      Questa monografia è dedicata al musicologo e critico musicale Eduard Hanslick ed esamina il concetto di forma musicale in tutti i significati che è possibile riscontrare ad una attenta analisi dei suoi scritti. Non solo dunque a partire dal celeberrimo trattato Il bello musicale [Vom Musikalisch-Schönen], ma anche dalle recensioni e scritti critici di cui è recentemente apparsa l'edizione integrale ad opera di Dietmar Strauß (Eduard Hanslick - Sämtliche Schriften. Historisch-kritische Ausgabe).
      Dopo una prima parte in cui vengono discussi aspetti critici e storici, con riferimenti al concetto di forma in Kant e Schiller, nonché al formalismo di Herbart e Zimmermann, si passa ad individuare ed esaminare i singoli caratteri della forma musicale e i vari significati che è possibile attribuirvi in base ai diversi contesti in cui Hanslick se ne serve. In che senso nell'opera musicale si può distinguere una forma da un contenuto? Perché Hanslick dà fondamentale rilevanza alla prima? Esistono leggi nella costruzione formale del materiale sonoro? Queste sono solo alcune delle fondamentali questioni rispetto alle quali si cerca di definire la posizione di Hanslick, ricostruendola sia a partire dalle sue riflessioni teoriche, sia dai numerosi contributi critici e recensioni alle esecuzioni a cui in prima persona aveva assistito in qualità di prezioso testimone dell'Ottocento musicale viennese.
    • INDICE DEL LIBRO
      Introduzione. Hanslick, l’estetica musicale e il compito degli estetologi
      PARTE PRIMA - Aspetti critici e storici
      1 – Lo status quaestionis su Hanslick
      2 – Carattere speculativo e assunto di base dell’indagine hanslickiana
      3 – Kant e la funzione estetica della forma nella critica del giudizio
      3.1 – Kant e Hanslick sulla concettualità del giudizio
      3.2 – La concezione kantiana della forma e del formale
      4 – Teorizzazione della forma estetica in Schiller. Alcuni momenti precorrenti la concezione hansl
      5 – Idealismo: Schelling, Hegel
      5.1 – Schelling: la musica come forma reale delle idee eterne
      5.2 – Musica e interiorità soggettiva in Hegel
      6 – La filosofia herbartiana e la musica
      6.1 – La linea tonale
      6.2 – L’opposizione di forze
      6.3 – Estetica musicale: affinità con Hanslick
      7 – Zimmermann e la ‘Formwissenschaft’
      7.1 – Aspetti biografici e formazione culturale
      7.2 – La teoria estetica
      7.3 – Teoria dei suoni. Modulazione e consonanza
      7.4 – Hanslick, Zimmermann e la forma unitaria.
      7.5 – Il rilievo della componente acustica in Hanslick e Zimmermann
      PARTE SECONDA - Discussione della forma
      1 – I caratteri della forma: organicità e unità
      1.1– I significati della forma
      2 –Forma e Spirito: l’eredità hegeliana
      3 – Il ‘seme’ della creatività
      4 – Polarità interno / esterno nella concezione dello spirito e dell’opera formata
      5 – Hanslick e Fiedler nella riflessione crociana su intuizione e forma.
      5.1 – L’espressione, le arti, e l’arte musicale
      5.2 – Linguaggio, musica, parola
      5.3 – Espressione, impressione, intuizione
      5.4 – Forma e contenuto. Fiedler rispetto ad Hanslick
      6 – Il concetto di movimento
      PARTE TERZA - Contesto di fruizione e ulteriori elementi della forma
      1 – La razionalizzazione del repertorio
      2 –La autorappresentatività della forma
      3 – Il tutto e le parti
      4 – Forma e stile
      5 – La legge nella costruzione formale. La ricerca di un ‘fondamento ultimo’
      6 – La questione della forma nell’antiwagnerismo di Hanslick
      6.1 – Il fenomeno Wagner
      6.2 – Forma musicale e azione drammatica
      6.3 – Critica alla concezione della forma musicale wagneriana
      Abbreviazioni
      BIBLIOGRAFIA
      Quarta di copertina
      Giorgio Armato
       


  •  
  •  
  • Copyright © 2015 il glifo ® è un marchio di Zonabit Sistemi Srl - Roma - P.IVA 09298161002
  •